Forum News

You are not allowed to view links. Register or Login

Autore Topic: Gibson Les Paul Studio Shred e recensione  (Letto 6565 volte)

Offline Ira Tenax

  • Accompagnatore
  • **
  • Post: 384
  • Karma: 4
  • La Supercazzola!
    • Youtube's channel
Gibson Les Paul Studio Shred e recensione
« il: 20 Gennaio, 2014, 22:14:15 »

Ragazzi eccomi qui con la mia prima recensione.
La chitarra in oggetto è una tra le più discusse, desiderate e denigrate della storia delle Les Paul:
ebbene si, una Les Paul, Gibson con Floyd Rose.
Come per molti altri chitarristi su questa Terra,  anche per me una LP con tremolo è il sogno della vita: avere la grossezza del suono LP e la potenzialità offerta dal FR .


La Gibson ha finalmente introdotto nel suo pacchetto di offerte anche le LP (e non solo) con un Floyd Rose originale.
Quella che vado a recensire qui è la versione più economica, la Gibson Les Paul Studio Shred (ad oggi ci propongono di fascia superiore anche la Axcess Standard con FR € 2.900 circa e la Alex Lifeson Signature € 3.700).
L’ho acquistata a fine febbraio 2013 da Thomann a poco più di 900 euro, un po’ perché ero timoroso ad investirne 2.900 per la Axcess a scatola chiusa e un po’ perché c’avevo la GAS (visto che qualche giorno dopo ho preso anche la R9 di Tone). Viene fornita con una buona custodia rigida, più leggera e plasticosa di quella del Custom Shop, con interni di colore bianco e Made in Canada, 2 chiavette esagonali, manuale d’uso e certificato di qualità.

Caratteristiche (che potete trovare sul sito Gibson):

•   Corpo in mogano massello con camere tonali e finitura lucida ebano nitro
•   Manico in mogano con profilo arrotondato Studio anni '50
•   Tastiera (Richlite) con intarsi a trapezio acrilici
•   Il 490R al manico e il caldo 498T al ponte (gli stessi montati sulla Custom)
•   2 Pot Volume e 2 Tono stile attuali LP Custom
•   Switch 3 posizioni
•   Frets 22
•   Radius 12°
•   Scale Length 24.75
•   Nut/E.O.B 1.700"/2.260"
•   .010 - .046, Genuine Gibson string

Ma veniamo al “si ma come suona?”.

La chitarra è intonatissima e per quanto mi stia divertendo con bendings e uso del tremolo non da segni di cedimento. Di suo è  davvero ben settata con una action bassa e senza frustate, anzi... mi sembra abbastanza robusta. Per alcuni mesi, da settembre a un paio di settimane fa è rimasta inutilizzata in un altro appartamento dove provo e registro, al freddo e al gelo. Quando l'ho riportata a casa dove vivo, tolta dalla custodia e imbracciata era ed è ancora perfettamente accordata. 
Viste le caratteristiche di base e i pu mi sarei aspettato una chitarra che suonasse simile, non uguale ovviamente, ad una Custom.
Sul canale clean è abbastanza brillante ma onestamente la mia curiosità su questo strumento era indirizzata più a capire come si comportava sui distorti.
I pickups che conosco già sulla mia Custom, pur avendo una buona uscita, su questo strumento non danno quella botta che mi aspettavo.
Il pickup 490R al manico da un buon suono che in alcuni casi, con il dovuto rispetto,  riporta la mente all’intro di Sweet Child O’Mine; quindi quel suono tondo da pu al manico non manca.
Il pickup 498T al ponte tende ad essere più aggressivo ma in sostanza, non so se dipenda dai legni, dalle camere tonali, o dal semplice fatto che è una chitarra di fascia media, si perde un po’ sulle frequenze basse,
i palm-muting risultano poco incisivi.
Trovo un po’ scomoda la posizione dei pot che la leva del FR rende di difficile fruizione.


Onestamente sul sito Gibson viene presentata come una chitarra nata per lo shred, può darsi ma probabilmente non è una chitarra che manda in fribillazione il pre dell’ampli.
Ho provato ad avvicinare anche il 498T alle corde ma nulla di così importante da dover notificare.

La mia sensazione è quella di trovarmi difronte ad una chitarra che porta un nome sulla paletta, ma che probabilmente potrebbe benissimo portare quello della sottomarca Epiphone.
Ho avuto in passato una Epiphone Les Paul Custom e questa Gibson mi sembra essere molto simile come fattura e qualità sonora; sembra sempre che manchi qualcosina, un suono un po’ vuoto o meglio ovattato;  come si dice… un classico “vorrei ma non posso”!

Direi che in sostanza, visto il prezzo e viste le features, poteva essere venduta come una Epiphone Les Paul Custom  da €500 circa prezzo attuale + il costo del Floyd Rose aggiunto e ci si risparmiava anche qualcosina.
Sarebbe interessante fare un confronto con le Gibson Les Paul Studio senza FR perché non so effettivamente come suonino.
Se montare un Floyd Rose su una Les Paul da parte di Gibson si tratta di un esperimento, direi che per il momento non è proprio riuscitissimo, ma credo che per esserne sicuri bisognerebbe testare per benino le Axcess Standard con FR e Alex Lifeson Signature che sembrano essere su un altro livello e non solo per quanto riguarda le finiture.
Per concludere, questa Gibson fa parte della serie Studio… io la sto usando molto bene per esercitarmi, probabilmente il nome ne da il giusto valore;  quando tornerò a suonare in gruppo magari sarà un buon muletto.










Mascetti: Tarapìa tapiòco! Prematurata la supercazzola, o scherziamo? No, mi permetta. No, io... scusi, noi siamo in quattro. Come se fosse antani anche per lei soltanto in due, oppure in quattro anche scribài con cofandina? Come antifurto, per esempio.
No, aspetti, mi porga l'indice; ecco lo alzi così... guardi, guardi, guardi. Lo vede il dito? Lo vede che stuzzica? Che prematura anche? Ma allora io le potrei dire, anche con il rispetto per l'autorità, che anche soltanto le due cose come vice-sindaco, capisce?
Vigile: Vicesindaco? Basta 'osì, mi seguano al commissariato, prego!
Perozzi: No, no, no, attenzione! Noo! Pàstene soppaltate secondo l'articolo 12, abbia pazienza, sennò posterdati, per due, anche un pochino antani in prefettura...
Mascetti: ...senza contare che la supercazzola prematurata ha perso i contatti col tarapìa tapiòco. Perozzi: Dopo...

Offline GIULIO

  • Administrator
  • ******
  • Post: 7220
  • Karma: 32
    • Youtube's channel
Re:Gibson Les Paul Studio Shred e recensione
« Risposta #1 il: 20 Gennaio, 2014, 23:00:13 »
Molto interessante, i puristi storceranno il naso, alla gibson forse era meglio se la facevano uscire negli anni '80 dove il floyd era molto in voga... ma quindi mantiene o no il suono da LP nonostante quel ponte???
Qui ventum seminabunt et turbinem metent


You are not allowed to view links. Register or Login
You are not allowed to view links. Register or Login

Offline simons

  • Allievo
  • *
  • Post: 157
  • Karma: 3
  • Indescai!!!
Re:Gibson Les Paul Studio Shred e recensione
« Risposta #2 il: 21 Gennaio, 2014, 09:34:50 »
Io ho avuto la axcess e ti posso dire che secondo me ha centrato l'obiettivo!

La versione floyd della gibson suona molto bene , ha lo smusso dietro il manico molto comodo e ha un sound molto simile al les paul "normale" :mrgreen: e non si ha assolutamente la sensazione di suonare una chitarra tipo epiphone.

L'ho già detto e lo ridico , i puristi non facciano pero' la punta al chiodo , è chiaro che il suono di una R8 o una R9 con un floyd non l'avrai mai , ci sono differenze strutturali che chiaramente influiscono , pero' se la confronti con una superstrat la differenza di sound è evidente.

Offline evol

  • Allievo
  • *
  • Post: 133
  • Karma: 3
  • Hot Tubes
Re:Gibson Les Paul Studio Shred e recensione
« Risposta #3 il: 21 Gennaio, 2014, 10:58:51 »
Molto bella e bella recensione!  :wink: Io per togliere la scomodità del pot che rompe le palle con la leva metterei un "tappo" e cablerei con un master tone + due volumi o anche un master volume e un master tone!
L'editto John Ford? Volume a palla finché non sanguinano le orecchie! (cit. L. Natali)

Offline kaydeffe

  • Solista
  • ***
  • Post: 579
  • Karma: 2
  • age of guitar
Re:Gibson Les Paul Studio Shred e recensione
« Risposta #4 il: 21 Gennaio, 2014, 11:01:19 »
Bella la recensione ma.....personalissima opinione NON da purista... è ABERRANTE... davvero non mi piace esteticamente.. poi se suona bene non so, ma tutta nera con un floyd li nel mezzo  trilly1839
almeno un colore tipo wine red o un sunburst..
KaYdEfFe

Offline Omega

  • Maestro
  • *****
  • Post: 1023
  • Karma: 8
  • NOSferatu
Re:Gibson Les Paul Studio Shred e recensione
« Risposta #5 il: 21 Gennaio, 2014, 11:01:50 »
Mi piace il pelo bianco della custodia... :mrgreen:

 trilly1839
solo ed esclusivamente offtopic....

Offline uab

  • Allievo
  • *
  • Post: 74
  • Karma: 1
  • Nuovo membro di GT!!!
Re:Gibson Les Paul Studio Shred e recensione
« Risposta #6 il: 21 Gennaio, 2014, 11:16:23 »
A me piace molto, speravo una recensione migliore!

Offline Ira Tenax

  • Accompagnatore
  • **
  • Post: 384
  • Karma: 4
  • La Supercazzola!
    • Youtube's channel
Re:Gibson Les Paul Studio Shred e recensione
« Risposta #7 il: 21 Gennaio, 2014, 21:36:47 »
You are not allowed to view links. Register or Login
Io ho avuto la axcess e ti posso dire che secondo me ha centrato l'obiettivo!

La versione floyd della gibson suona molto bene , ha lo smusso dietro il manico molto comodo e ha un sound molto simile al les paul "normale" :mrgreen:e non si ha assolutamente la sensazione di suonare una chitarra tipo epiphone.

L'ho già detto e lo ridico , i puristi non facciano pero' la punta al chiodo , è chiaro che il suono di una R8 o una R9 con un floyd non l'avrai mai , ci sono differenze strutturali che chiaramente influiscono , pero' se la confronti con una superstrat la differenza di sound è evidente.

Infatti, come scritto nella recensione, penso che sia la Axcess che la AL Signature siano un'altra cosa.
Quella in questione è una Studio. Chi ha o avrà usato una Studio senza FR e poi sarà passato ad una LP superiore saprà dire meglio di me se questa serie è una LP o una Epiphone con marchio Gibson.

Quale Axcess hai avuto? Quella con i Burstbucker o quella attuale con i  496R e498T?

Sono curioso di sapere perchè non ce l'hai più, se davvero suona "come" una LP con ponte fisso sarebbe la mia chitarra definitiva viste anche le opzioni di split dei pu e smussature varie.  :mrgreen:

You are not allowed to view links. Register or Login
Molto interessante, i puristi storceranno il naso, alla gibson forse era meglio se la facevano uscire negli anni '80 dove il floyd era molto in voga... ma quindi mantiene o no il suono da LP nonostante quel ponte???

Per me la Studio Shred suona come una Epiphone, ma con il Floyd Rose e come dice giustamente simons  ha un sound molto simile al les paul "normale" (e riaggiungo Epiphone :mrgreen: )

You are not allowed to view links. Register or Login
Bella la recensione ma.....personalissima opinione NON da purista... è ABERRANTE... davvero non mi piace esteticamente.. poi se suona bene non so, ma tutta nera con un floyd li nel mezzo  trilly1839
almeno un colore tipo wine red o un sunburst..

dai, ABERRANTE è eccessivo  :mrgreen:

forse ti piace di più così?





You are not allowed to view links. Register or Login
Mi piace il pelo bianco della custodia... :mrgreen:

 trilly1839

Vintage? :mrgreen:
Mascetti: Tarapìa tapiòco! Prematurata la supercazzola, o scherziamo? No, mi permetta. No, io... scusi, noi siamo in quattro. Come se fosse antani anche per lei soltanto in due, oppure in quattro anche scribài con cofandina? Come antifurto, per esempio.
No, aspetti, mi porga l'indice; ecco lo alzi così... guardi, guardi, guardi. Lo vede il dito? Lo vede che stuzzica? Che prematura anche? Ma allora io le potrei dire, anche con il rispetto per l'autorità, che anche soltanto le due cose come vice-sindaco, capisce?
Vigile: Vicesindaco? Basta 'osì, mi seguano al commissariato, prego!
Perozzi: No, no, no, attenzione! Noo! Pàstene soppaltate secondo l'articolo 12, abbia pazienza, sennò posterdati, per due, anche un pochino antani in prefettura...
Mascetti: ...senza contare che la supercazzola prematurata ha perso i contatti col tarapìa tapiòco. Perozzi: Dopo...

Offline GIULIO

  • Administrator
  • ******
  • Post: 7220
  • Karma: 32
    • Youtube's channel
Re:Gibson Les Paul Studio Shred e recensione
« Risposta #8 il: 21 Gennaio, 2014, 21:54:59 »
You are not allowed to view links. Register or Login
Per me la Studio Shred suona come una Epiphone, ma con il Floyd Rose e come dice giustamente simons  ha un sound molto simile al les paul "normale" (e riaggiungo Epiphone :mrgreen: )

Ok, afferrato!!! :mrgreen:

Qui ventum seminabunt et turbinem metent


You are not allowed to view links. Register or Login
You are not allowed to view links. Register or Login

Offline Omega

  • Maestro
  • *****
  • Post: 1023
  • Karma: 8
  • NOSferatu
Re:Gibson Les Paul Studio Shred e recensione
« Risposta #9 il: 22 Gennaio, 2014, 08:56:45 »
You are not allowed to view links. Register or Login



Vintage? :mrgreen:


Relax, ho parlato di custodia!  :wink:
solo ed esclusivamente offtopic....

Offline simons

  • Allievo
  • *
  • Post: 157
  • Karma: 3
  • Indescai!!!
Re:Gibson Les Paul Studio Shred e recensione
« Risposta #10 il: 22 Gennaio, 2014, 09:43:20 »
Io ho avuto la prima serie coi burst bucker , circa 3/4 anni fa , l'ho venduta perchè sono tornato definitivamente (?) alla PRS , feci pero' alcuni video che postai anche sul vecchio forum.
Mi piaceva molto come chitarra , secondo me un esperimento decisamente riuscito!!!

Offline kaydeffe

  • Solista
  • ***
  • Post: 579
  • Karma: 2
  • age of guitar
Re:Gibson Les Paul Studio Shred e recensione
« Risposta #11 il: 22 Gennaio, 2014, 11:12:41 »
decisamente più bella così..... nera proprio non riesco a farmela piacere  :mrgreen:
KaYdEfFe

Offline Ira Tenax

  • Accompagnatore
  • **
  • Post: 384
  • Karma: 4
  • La Supercazzola!
    • Youtube's channel
Re:Gibson Les Paul Studio Shred e recensione
« Risposta #12 il: 22 Gennaio, 2014, 16:57:45 »
Un video in italiano  :mrgreen:



You are not allowed to view links. Register or Login
Io ho avuto la prima serie coi burst bucker , circa 3/4 anni fa , l'ho venduta perchè sono tornato definitivamente (?) alla PRS , feci pero' alcuni video che postai anche sul vecchio forum.
Mi piaceva molto come chitarra , secondo me un esperimento decisamente riuscito!!!

Dove sono i tui video? Su YT?
Mascetti: Tarapìa tapiòco! Prematurata la supercazzola, o scherziamo? No, mi permetta. No, io... scusi, noi siamo in quattro. Come se fosse antani anche per lei soltanto in due, oppure in quattro anche scribài con cofandina? Come antifurto, per esempio.
No, aspetti, mi porga l'indice; ecco lo alzi così... guardi, guardi, guardi. Lo vede il dito? Lo vede che stuzzica? Che prematura anche? Ma allora io le potrei dire, anche con il rispetto per l'autorità, che anche soltanto le due cose come vice-sindaco, capisce?
Vigile: Vicesindaco? Basta 'osì, mi seguano al commissariato, prego!
Perozzi: No, no, no, attenzione! Noo! Pàstene soppaltate secondo l'articolo 12, abbia pazienza, sennò posterdati, per due, anche un pochino antani in prefettura...
Mascetti: ...senza contare che la supercazzola prematurata ha perso i contatti col tarapìa tapiòco. Perozzi: Dopo...

Offline simons

  • Allievo
  • *
  • Post: 157
  • Karma: 3
  • Indescai!!!
Re:Gibson Les Paul Studio Shred e recensione
« Risposta #13 il: 23 Gennaio, 2014, 09:54:37 »
You are not allowed to view links. Register or Login

Dove sono i tui video? Su YT?

Uno lo avevo messo direttamente sul forum se ricordo bene , mentre l'unico che sono riuscito a recuperare è questo live con la band anche se non da' proprio l'idea del sound in modo preciso purtroppo...è più incentrato su "altre cose"... :mrgreen: :mrgreen:

You are not allowed to view links. Register or Login

Offline Ira Tenax

  • Accompagnatore
  • **
  • Post: 384
  • Karma: 4
  • La Supercazzola!
    • Youtube's channel
Re:Gibson Les Paul Studio Shred e recensione
« Risposta #14 il: 19 Febbraio, 2014, 18:57:29 »
Per quanto riguarda la posizione dei potenziometri, sarebbe stato meglio a mio parere posizionarli come in foto.
Non so quanto sarebbe stato complicato farlo.  :roll:



Mascetti: Tarapìa tapiòco! Prematurata la supercazzola, o scherziamo? No, mi permetta. No, io... scusi, noi siamo in quattro. Come se fosse antani anche per lei soltanto in due, oppure in quattro anche scribài con cofandina? Come antifurto, per esempio.
No, aspetti, mi porga l'indice; ecco lo alzi così... guardi, guardi, guardi. Lo vede il dito? Lo vede che stuzzica? Che prematura anche? Ma allora io le potrei dire, anche con il rispetto per l'autorità, che anche soltanto le due cose come vice-sindaco, capisce?
Vigile: Vicesindaco? Basta 'osì, mi seguano al commissariato, prego!
Perozzi: No, no, no, attenzione! Noo! Pàstene soppaltate secondo l'articolo 12, abbia pazienza, sennò posterdati, per due, anche un pochino antani in prefettura...
Mascetti: ...senza contare che la supercazzola prematurata ha perso i contatti col tarapìa tapiòco. Perozzi: Dopo...

 

Post e Topic recenti